L’epidemia di Ebola non è finita, gli scienziati bocciano l’Oms “Allarme lanciato in ritardo, morti evitabili”

L’epidemia di ebola purtroppo non è finita e continua a mietere nuove vittime. Purtroppo non è ancora finita, e così a pochi giorni dall’annuncio dell’ultima paziente affetta dal virus dell’Ebola, si è presentato un nuovo caso. Una bambina di appena 3 settimane nata nell’ospedale di Medici senza frontiere a Conakry, capitale della Guinea, affetta dal virus dell’Ebola, invece è risultata libera dal virus in 48 ore. Giusto nelle ultime settimane, si era diffusa la notizia la quale annunciava la fine dell’epidemia, dapprima in Liberia nel mese di settembre e poi in Sierra Leone all’inizio del mese corrente.

Purtroppo, giusto negli ultimi giorni è arrivata la notizia di un nuovo caso, che ha rilanciato l’allarme. Si tratta di un bambino di soli 10 anni di Monrovia, capitale della Liberia.Adesso, si teme un nuovo focolaio in Liberia e proprio per scongiurare questo pericolo si è provveduto ad isolare e trasportare nei centri di cura tutte le persone vicine alle persone che dovessero risultare positivi al virus.

Dal 2013, ovvero da quando è esplosa l’epidemia di Ebola, sarebbero morte ben 11.000 persone, e stando a quanto dichiarato da un gruppo indipendente di esperti sulla salute pubblica mondiale guidati da Peter Piot, direttore della London School of Hygiene & Tropical Medicine e co-scopritore del virus Ebola, la colpa sarebbe da addebitare all’OMS, ovvero l’Organizzazione mondiale della sanità che si sarebbe mossa troppo tardi nel dichiarare l’emergenza.

«I membri dell’Organizzazione mondiale della sanità erano consapevoli che ci fosse un’epidemia in corso che era ormai fuori controllo dalla promavera, ma nonostante questo solo l’8 agosto è stata dichiarata l’emergenza di sanità pubblica. Il costo del ritardo è stato enorme», sostiene Ashish Jha, direttore dell’Harvard Institute Global Health negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.