L’Isis minaccia “La Libia è pronta per arrivare a Roma”

0

«La Libia è la porta per arrivare fino a Roma», sarebbe questo il titolo della nuova campagna del terrore dei jihadisti dell’Isis in Libia, i quali tra l’altro negli ultimi giorni hanno postato una serie di immagini su Twitter che mostrano la città eterna in fiamme sovrastata da una mappa della Libia dove svolazza la bandiera nera del Califfato d un combattente armato a lato. “Andare a Roma, o Romia, passando per la Libia, la porta per Roma”, è questo il messaggio postato sul proprio account Twitter da un combattente dell’Isis Abu Gandal El Barkawi.

«Le armi degli ottomani sono state lanciate e hanno accerchiato Roma dopo avere conquistato la Libia a sud dell’Italia. Chi vuole prendere Roma e l’Andalusia deve cominciare dalla Libia», scrive Barkawi. “Oh soldati del Califfato, ovunque siate, la guerra in Libia sarà tra apostasia e fede”, si legge nel presunto invito ad unirsi all’Isis in Libia. “Non ci deludete, tutte le vie sono aperte dal deserto al mare”, prosegue il messaggio la cui autenticità tra l’altro non può essere verificata.

Intanto un leader dello Stato islamico, il saudita Ali el Gezrawi ha invitato i fratelli all’Unità, in Arabia Saudita, Tunisia, Egitto e Sudan a recarsi in Libia per combattere l’esercito libico. Proprio lo stesso Gezrawi ha inviato un messaggio attraverso un video dove appare con il viso scoperto, e dove dichiara: «La Libia è la terra della jihad e dell’immigrazione, non appartiene solo ai libici, ma a tutti i musulmani che credono in dio, ed è uno Stato del Califfato».

Rispondi o Commenta