M5S Liguria, piovono mattoni in aula: protesta in consiglio regionale sul Piano Casa

0

Seduta del consiglio regionale temporaneamente sospesa in Liguria a seguito di una originale forma di protesta da parte dei consiglieri del M5S. All’ordine del giorno c’era ieri la discussione del Piano Casa in Liguria, e per protestare contro i contenuti del provvedimento i consiglieri del Movimento Cinque Stelle hanno tirato fuori dei mattoni rossi, per fortuna di polistirolo, rovesciandone una parte al centro della sala, mentre con i mattoni rimanenti in segno di protesta hanno costruito sui banchi dove siedono i ‘pentastellati’ dei muretti.

Per la protesta in aula i ‘grillini’ non hanno perso tempo visto che è stata inscenata subito, nel momento in cui sono iniziati i lavori. E questo perché l’M5S Liguria contesta lo ‘sciagurato decreto legge Piano Casa presentato dalla Giunta Toti e dall’assessore alle Infrastrutture Marco Scajola’. Con l’aula invasa dai mattoni, mentre i consiglieri M5S portavano avanti la loro protesta, la seduta è stata poi temporaneamente sospesa.

‘La Regione Liguria diventa un cantiere, con tanto di MURO costruito sui banchi del consiglio. È la clamorosa protesta inscenata questa mattina dal MoVimento 5 Stelle in aula, in apertura della discussione del Piano Casa‘. Questo è quanto, non a caso, si legge in un post dal titolo ‘No cementificazione, Sì Piano Ambiente’ pubblicato sulla pagina Facebook ‘MoVimento 5 Stelle Liguria‘.

‘Al momento dell’apertura dei lavori’, prosegue il post, ‘il gruppo M5S ha rovesciato nell’emiciclo centinaia di “mattoni” di polistirolo e poi ha innalzato un simbolico muro, emblema dello sciagurato decreto legge Piano Casa presentato dalla giunta Toti e dall’assessore alle Infrastrutture Marco Scajola’.

Rispondi o Commenta