Mafia Capitale:al via la seconda udienza, si riparte nell’aula bunker

Appuntamento fissato per oggi, per la seconda udienza in riferimento al maxi processo a Mafia Capitale che ha preso il via lo scorso 5 novembre proprio nell’aula Vittorio Occorsio del Tribunale di Roma.

Nella prima udienza, che ricordiamo è durata ben nove ore, sono state circa 50 le richieste di costituzione parte civile depositate;tra questi esponenti del comune di Roma, della Regione Lazio, Ama e diversi esponenti politici, come Riccardo Magi e due grillini Roberta Lombardi e Marcello De Vito ed ancora un rifugiato politico pachistano e 37 nomadi di Castel romano.

Giusto in quell’occasione, l’avvocato di Carminati, Giosuè Naso aveva definito questo processo con il seguente termine ” processetto”. Il pm Giuseppe Cascini avrebbe risposto all’avvocato dichiarando:”Tutti i processi sono seri e tutti gli imputati vanno rispettati. Non è elegante e non rispettoso per i detenuti dichiarare che questo è un “processetto”. Io ho uno stile diverso dal suo”

Oggi, nell’aula bunker di Rebibbia riprenderà dunque il processo a Mafia Capitale, e nello specifico i giudici della decima sezione dovranno decidere sulle costituzioni di parte civile.Esclusivamente per motivi di sicurezza davanti alla decima sezione penale del tribunale presieduta da Rosanna Ianniello, non sarà presente il presunto boss Massimo Carminati. Oggi, dovranno presentarsi in aula, tra gli altri anche l’ex amministratore delegato di Ama Franco Panzironi, e l’ex capogrupo Pdl alla Regione Lazio Luca Gramazio, mentre come ha deciso nella scorsa udienza il collegio non saranno presenti oggi l’ex Nar Massimo Carminati ed il ras delle Coop Salvatore Buzzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.