Maltempo: ancora allerta meteo in Calabria, Delrio: “Subito stato di emergenza”

Continua il maltempo al Sud Italia e nello specifico nella regione calabra, dove purtroppo si contano molti danni. “Il maltempo ha flagellato Benevento prima e Reggio Calabria poi. La Protezione civile e il governo, d’intesa con i due presidenti di Regione, sono già intervenuti con sopralluoghi e fin dal prossimo Consiglio dei ministri arriveranno i primi provvedimenti. Non lasceremo soli né i beneventani, né i reggini. Ci tengo a scriverlo, a sottolinearlo, a ripeterlo con forza”, ha dichiarato il Premier Matteo Renzi.

Dopo tre giorni di pioggia molto intensa, lo scenario in Calabria purtroppo è di vera e propria devastazione. Per fortuna da ieri mattina ha smesso di piovere e la situazione meteorologica si sta normalizzando, anche se al momento il rischio di dissesto idrogeologico rimane piuttosto alto. Da quanto emerso, la zona della locride, nel reggino sembra essere quella più colpita, e quella che ha subito parecchi danni con strade e linea ferroviaria completamente devastate.

Intervenuto sulla vicenda anche il Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, il quale ha dichiarato:”Il presidente del Consiglio ha già garantito che proclamerà al più presto lo stato di emergenza, appena arrivano le stime necessarie. Seguirà una seconda fase con una stima più strutturata dei danni che seguirà un corso normale”.”Siamo disponibili ad attivare le procedure più accelerate, come abbiamo fatto in Sicilia con l’ottima collaborazione della Protezione civile, delle Prefetture, per garantire massima celerità e legalità negli appalti che vengono fatti”, ha aggiunto Delrio.Ingenti i danni nel settore agricolo dove intere aziende purtroppo sono andate distrutte e proprio per questo motivo il ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha attivato l’Unità di crisi regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.