Marco Baldini: Fiorello mi ha abbandonato

0

Fiorello? Non ci sentiamo più da sei mesi. Da allora ho passato l’infèrno: i creditori continuano a perseguitarmi per i debiti che ho accumulato in anni di sperperi e di gioco e le persone dello spettacolo mi hanno voltato le spalle». Marco Baldini, la storica spalla di Fiorello, lo ammette: se si è cacciato nei guai la responsabilità è solo sua. «Vivo di espedienti», continua, «e in un momento di disperazione, un anno fa, ho tentato di togliermi la vita. Se sono ancora qui è solo per uno scherzo del destino». Ma nonostante tutto, Marco ha trovato la forza di ricomporre i pezzi della sua vita, ripartendo dal sociale.

Noi infatti lo abbiamo incontrato nelle vesti di presentatore dello spettacolo benefico La felicità è senza veli sulla lingua, organizzato dall’associazione in teretnica Senza veli sulla lingua che ha lo scopo di aiutare le vittime (donne ma non solo) di violenze, abusi, discriminazioni di genere.

Marco, negli ultimi giorni è Unito su tutti i giornali per la sua dichiarazione shock rilasciata alla Zanzara in cui ha confessato di aver tentato il suicidio. Molti, come Vittorio Feltri sul Giornale, hanno insinuato che si è trattato di una boutade per attrarre l’attenzione su di sé e cercare benefattori.

«Io ho detto solo la verità, perché non ho voglia più di nascondermi. E l’editoriale di Feltri dimostra che la verità non paga, e anzi viene fraintesa. Comunque, a chi pensa che io faccia la vittima per ottenere soldi, ricordo che ho rifiutato pubblicamente almeno cinque collette che ascoltatori, fan, popolo della rete, negli ultimi mesi volevano fare a mio favore. A queste offerte ho risposto che ci sono tante altre persone che si trovano in difficoltà per cause di forza maggiore e che hanno più bisogno di me. Io in fondo nei guai mi ci sono ficcato da solo».

Rispondi o Commenta