Marcy Borders: addio a ‘lady cenere’, icona 11 settembre stroncata da un tumore

E’ morta lunedì 24 agosto del 2015, all’età di 42 anni, Marcy Borders, una donna scampata all’attacco al World Trade Center dell’11 settembre del 2001. Marcy Borders, dopo la tragedia delle Twin Towers, fu soprannominata ‘lady cenere‘ per via di uno scatto dove appariva tutta impolverata ma ancora viva.

Pur tuttavia, a distanza di anni, le polveri che respirò con il tempo l’hanno fatta ammalare visto che Marcy Borders è stata stroncata da un tumore, ed in particolare da un cancro allo stomaco. A dare la notizia della sua morte, su Facebook, è stato il fratello.

Nata a Bayonne, nel New Jersey, Marcy Borders l’11 settembre del 2001 aveva 28 anni. Lavorava alla Bank of America e quel giorno, contravvenendo agli ordini del suo capo di rimanere nell’edificio, si salvò precipitandosi per le scale prima che le Torri crollassero. Ad immortalare ‘lady cenere’ quel giorno fu Stan Honda dell’agenzia Afp.

E’ stata proprio Marcy Borders, in un’intervista rilasciata nei mesi scorsi al ‘The Jersey Journal‘, a ritenere la sua malattia correlata proprio alle polveri inalate in quel tragico giorno dell’11 settembre del 2001. Questo perché in precedenza non aveva mai manifestato alcuna patologia. ‘Come può accadere che da un giorno all’altro ti svegli e sei malata?’. Fu questa una delle domande di Marcy Borders nel corso dell’intervista spiegando anche di aver sofferto lungamente di stati depressivi.

‘Non solo è la ‘Dust Lady‘, ma è la mia eroina e vivrà per sempre attraverso me’, ha dichiarato al New York Post Noelle, la figlia di Marcy Borders, aggiungendo che ‘la mia mamma ha combattuto una battaglia straordinaria‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.