Martina Levato ed il figlio di nuovo separati, 30 settembre la data clou

Destini di nuovo separati per Martina Levato, attualmente in carcere, e per suo figlio, il piccolo Achille. Questo dopo che, da parte del Tribunale dei minori, la decisione è stata chiara e perentoria con la madre che resterà in cella, nel carcere di San Vittore, mentre il bambino sarà affidato a Milano ai servizi sociali del Comune per andare in comunità.

Dopo l’autorizzazione, in via temporanea, di poter vedere il figlio in presenza di operatori socio-sanitari, e comunque senza poterlo allattare, le strade per Martina Levato e per il figlio si dividono nell’attesa che si concluda il procedimento finalizzato all’adozione che è in corso.

Ora spetterà ai servizi sociali del Comune di Milano, entro e non oltre la data del 30 settembre del 2015, andare a scrivere una relazione riguardante la famiglia. Intanto, nella struttura per soli bambini, i familiari potranno comunque vedere il bambino ma a patto che questi incontri siano regolati e protetti da parte del personale dei servizi sociali.

La nuova decisione presa dal Tribunale dei minori conferma ed anzi rafforza la posizione dei giudici secondo cui la madre, ovverosia Martina Levato, non è in grado di potersi occupare in maniera adeguata del piccolo Achille. Staremo a vedere ora cosa emergerà dalla relazione dei servizi sociali che, come sopra accennato, sarà presentata entro la fine del mese di settembre. Una scadenza forse un po’ troppo ravvicinata visto che, in accordo con quanto riportato da ‘Il Fatto Quotidiano’, il legale dei genitori di Martina sostiene che ‘Il tempo che è stato concesso potrebbe non essere sufficiente per una valutazione‘.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.