Massimo Bossetti ai funerali del padre: ‘Ti voglio tanto bene, ci mancherai tanto’, lacrime in chiesa

Ti voglio tanto bene, ci mancherai tanto. Ciao papà, riposa in pace’. Questo è quanto ha detto, tra l’altro, Massimo Bossetti, il presunto killer di Yara Gambirasio, che è salito sul pulpito per dare l’ultimo saluto al padre nella chiesa di San Vittore Martire durante i funerali. Il padre di Massimo Bossetti, Giovanni, è infatti venuto a mancare all’età di 73 anni il giorno di Natale.

Al riparo dai cameraman e dai fotografi, e con il volto coperto da un giubbotto, gli agenti della Polizia Penitenziaria hanno fatto entrare Massimo Bossetti in chiesa da un ingresso laterale per poi andare a sedersi in prima fila, proprio davanti all’altare.

Alla sua destra era seduta Ester Zaruffi, la madre, ed a sinistra Laura Letizia, la sorella gemella, mentre la moglie di Massimo Bossetti, Marita Comi, è arrivata qualche minuto dopo per poi sedersi in seconda fila alle spalle del marito. Tutt’intorno erano presenti parecchi agenti delle forze dell’ordine che non hanno mai perso di vista Massimo Bossetti durante tutta la durata funerale.

Grazie ad un permesso speciale, Massimo Bossetti è uscito dal carcere due volte, prima per visitare la camera ardente, e poi per assistere al funerale in chiesa a Terno d’Isola, Comune della Provincia di Bergamo che si trova a pochi chilometri da Chignolo d’Isola dove venne trovato il cadavere di Yara Gambirasio. Per la Procura di Bergamo è stato lui ad ucciderla ma Massimo Bossetti, che durante la funzione ha pianto più volte, dal giorno del suo arresto si è sempre proclamato innocente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.