Mattarella dice a Marco Pannella “Sospenda subito lo sciopero della fame e della sete”

Pannella aveva ricordato inoltre il messaggio alle Camere di  Giorgio Napolitano nell’ottobre 2014: “del quale condividiamo gli obbiettivi tutt’ora cogenti. Tutt’ora riteniamo che le indicazioni scritte in quel messaggio siano a nostro avviso sempre più attuali” “Intendiamo aiutare Mattarella e il Presidente  del consiglio perché annuncino quello che intendono fare, noi li  aiuteremo a far rispettare le decisioni che vorranno prendere”.

Marco Pannella sciopero della fama e della sete:“per il rispetto e il diritto della legalità, per la giustizia, i processi e i problemi legati al mondo carcerario”. Preoccupano le condizioni di salute di Marco Pannella, che in questo momento sta effettuando l’ennesimo sciopero della sete e della fame, iniziato proprio lunedì 10 agosto. Il Presidente della Repubblica Mattarella proprio nella giornata di ieri ha chiamato Pannella per informarsi sulle sue condizioni di salute invitandolo a desistere dallo sciopero della fame e della sete che lo stesso ha intrapreso per il rispetto e il diritto della legalità, per la giustizia e i problemi legati al mondo carcerario con l’obiettivo di sostenere ed aiutare le difficili funzioni dei massimi organi costituzionali.

“Siamo qui per dimostrare che diamo fiducia al nostro Stato. Cioè noi, io, in condizioni di non violenza, vogliamo trasmettere nel presidente Mattarella, nel potere, anche a Renzi, davvero, seriamente, la forza necessaria per difendere la propria legalità, il proprio diritto”,ha affermato Marco Pannella nel corso di una conferenza stampa a Teramo, alla quale hanno anche partecipato l’avvocato Vincenzo Di Nanna, segretario di Amnistia Giustizia e Libertà Abruzzi.Dopo aver ricevuto la telefonata del Presidente della Repubblica Mattarella, Marco Pannella nella giornata di ieri nel corso di una diretta radio  ha dichiarato:“A Mattarella dico: da ieri sera non bevo, oltre ad aver smesso di nutrirmi, per trasmettere spiritualmente a te la forza che speriamo tu abbia di far rispettare la legge, questo è il mio messaggio di oggi. Il messaggio di Napolitano del 2014 sulla giustizia lo riteniamo di estrema attualità.Quanto prima intendo convocare il senato del Partito Radicale ci assumiamo la responsabilità di dire che interveniamo per garantire il rispetto del diritto e della legalità. Sono qui per dire: dalla mezzanotte di ieri sera sono in iniziativa nonviolenta per per aiutare i massimi magistrati della Repubblica Italiana perché vi sono cose che stanno incalzando”, ha aggiunto Pannella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.