Matteo Renzi, lavagna e gessetto per spiegare la riforma

Lavagna e gessetti colorati, Matteo Renzi sottolinea cosi, quanto la scuola rappresenti la priorita per il governo, non è un prendere o lasciare dice il premier da un video diffuso da Palazzo Chigi, dialogo aperto su alternanaza, scuola e lavoro, su una cultura umanista, più soldi agli insegnanti, autonomia e continueta edecativa, siamo pronti a discutere nel merito insiste il premier, non sciupiamo l’occasione di costruire una opportunità hai nostri figli, aggiunge in una lettera aperta hai docenti i boicottaggi sono un’errore.

500 euro l’anno per le spese degli insegnanti, 200 milioni sulla base della valutazione, queste sono le risorse in campo, insieme a 4 miliardi per l’edilizia scolastica, che in una circolare firmata ieri da Renzi. Scommettiamo sul merito, e Renzi insiste intervenendo su uno dei punti più contestati, la responsabilità del preside.

Gia ieri sera il disegno di legge è arrivato in aula alla Camera. Falso che si stia pensando di vendere la fiducia in Senato, fanno sapere da palazzo Chigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.