Matteo Renzi” Sospenderemo Vincenzo De Luca dalla carica di Presidente”

1

Stando a quanto emerso proprio nella giornata di ieri sembra che Matteo Renzi abbia intenzione di sospendere Vincenzo De Luca dalla carica di Presidente della Campania, e lo ha annunciato proprio al termine del Cdm. “Aspettiamo che i ministri competenti esprimano un parere e che l’avvocatura dello stato ci dica come procedere”, ha dichiarato il Premier nel corso di una conferenza stampa tenuta nella giornata di ieri.

“Si tratta di una figura istituzionale che deve essere proclamata e dobbiamo procedere rispettando la legge e quanto disposto dagli organi competenti”, ha aggiunto Matteo Renzi.Il Premier a tal riguardo torna a parlare della legge Severino dichiarando che comunque la stessa lascia spazio all’interpretazione “perchè non prevede quando debba essere sospeso il presidente risultato eletto che non era già nella sua funzione nel momento in cui viene colpito dal provvedimento della Severino”, ha aggiunto.

Il Premier annunciando la decisione ha anche tenuto a precisare che ad ogni modo si tratta di un provvedimento inedito, che prevede l’applicazione per la prima volta della legge Severino non ad una figura professionale in carica ma che ancora deve essere proclamata e dunque che dovrà entrare in carica a tutti gli effetti.

 Ricordiamo, che l’ex sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca era stato condannato in primo grado ad un anno di reclusione per abuso di ufficio nel processo sul termovalorizzatore della città; De Luca il mese scorso ha vinto le regionali che lo hanno decretato il nuovo governatore della Campania, ma purtroppo a causa di questa condanna ed alla luce della legge Severino potrebbe non governare.

1 COMMENT

  1. Renzi è semplicemente ridicolo,prima ha difeso a spada tratta questo squallido individuo per paura di perdere i voti della camorra poi l’ha scaricato. Ora i soliti Magistrati troveranno il modo per non applicare la legge Severino come hanno già fatto con De Magistris. E’ veramente uno schifo.

Rispondi o Commenta