Medico romano fermato a Chiasso, nella sua borsa trovati 25 lingotti d’oro

0

Credeva, o forse sperava, di riuscire a passare inosservato sfuggendo così ai controlli. Ma per fortuna grazie all’attento lavoro della Guardia di Finanza e dei funzionari doganali presenti alla stazione internazionale di Chiasso, ovvero il comune svizzero situazione nel Canton Ticino, al confine con l’Italia, un medico di Roma è stato fermato e perquisito e nella sua borsa sono stati trovati 25 lingotti d’oro dal peso di 2,5 chilogrammi e dal valore di circa 90.000 euro. Ecco nello specifico quanto accaduto.

I fatti risalirebbero allo scorso venerdì quando, il medico romano, si trovava alla stazione di Chiasso in attesa di prendere un treno con direzione Milano. Il medico romano però, durante l’attesa del treno, è stato sottoposto ad un controllo da parte delle Fiamme Gialle, controllo nel corso del quale si è mostrato piuttosto teso e nervoso, atteggiamenti questi che hanno destato parecchi sospetti nei militari della Guardia di Finanza che hanno dunque deciso di approfondire il controllo. I militari della Guardia di Finanza, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, avrebbero chiesto al medico romano cosa stesse trasportando all’interno della borsa che quest’ultimo teneva con se, chiedendo nello specifico se stesse trasportando merci oppure valori.

Alla domanda dei militari però, il medico, ha risposto “nulla”, ma in realtà dopo aver aperto la borsa i militari della Guardia di Finanza si sono trovati davanti 25 lingotti d’oro che erano stati prelevati da una banca svizzera e che riportavano il marchio “Credit Suisse”. Il medico romano è stato dunque denunciato e adesso dovrà rispondere del reato di contrabbando.

Rispondi o Commenta