Mezzago, 25enne stuprata dal compagno rimane incinta: picchiata rischia di abortire

Una storia davvero incredibile che lascia senza parole arriva da Mezzago, comune della provincia di Monza e Brianza. Una storia che ancora una volta ha come protagonista una ragazza di soli 25 anni vittima di abusi e diverse violenze fisiche da parte del compagno ventisettenne, padre di due bambini.

Ecco nello specifico quanto accaduto. La giovane, madre di due bambini di due e quattro anni, e in attesa di un terzo figlio, si trova adesso ricoverata presso l’ospedale di Vimercate con minacce di aborto, contusioni varie e trauma cranico dopo essere stata ancora una volta picchiata dal compagno, proprio davanti ai loro due bambini. La giovane donna ecuadoregna avrebbe raccontato alle forze dell’ordine di essere stata vittima di abusi sessuali e violenze fisiche da parte del compagno, un connazionale ventisettenne noto alle forze dell’ordine, già da diverso tempo sottolineando inoltre che proprio questa terza gravidanza è in realtà il frutto di una violenza sessuale.

La giovane, parlando nello specifico dell’ultimo episodio di violenza verificatosi all’interno del loro appartamento e, come sopra anticipato, davanti ai loro piccoli di soli due e quattro anni adesso trasferiti presso una casa famiglia, ha raccontato di essere stata colpita con calci e pugni alla testa e alla pancia. Il compagno infatti, nonostante sapesse che la donna era in attesa del loro terzo figlio, l’ha ancora una volta picchiata colpendo proprio la pancia.

La ragazza ha raccontato di aver più volte avuto l’intenzione di lasciare il compagno ma di non averlo mai fatto per paura di perdere i figli. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.