Migranti,altro naufragio al largo della Libia si teme altra strage

0

Ancora una volta al largo della Libia si è verificato un nuovo naufragio ed anche questa volta si teme una strage. Un gommone carico di migranti si è rovesciato al largo delle coste della Libia nella giornata di ieri. Al momento sono state tratte in salvo soltanto una cinquantina di persone, dalla Marina Militare.I dispersi potrebbero essere almeno 50, stando a quanto raccontato dai superstiti salvati dalla Marina Militare; gli stessi hanno raccontato che il gommone su cui viaggiavano era partito nella notte tra lunedì e martedì dalla Libia ma ad un certo punto dalla navigazione ha iniziato a sgonfiarsi, prendendo acqua fino a che le persone a bordo si sono riversare in acqua.

In realtà nella giornata di ieri l’elicottero di nave Mimbelli che stava perlustrando la zona, ha avvistato il gommone in difficoltà ed ha subito lanciato le zattere di salvataggio, nonostante dal gommone non fosse partito nessuna chiamata di soccorso perché forse nessuno aveva a bordo un telefono satellitare. Le ricerche dei superstiti sono durate tutto il giorno senza esito purtroppo, visto che non sono stati recuperati altri corpi dei presunti dispersi.

I superstiti sono stati invece trasferiti su due motovedette della Guardia Costiera partite da Lampedusa.“In generale ci sono fra le 100 e le 120 persone a bordo di questo tipo di imbarcazione. Si può sempre sperare che questo gommone fosse poco carico ma è sfortunatamente molto probabile che ci siano decine di dispersi”, ha dichiarato Flavio Di Giacomo, portavoce dell’0rganizzazione internazionale per le migrazioni. 

Rispondi o Commenta