Migranti:Maroni invia le ispezioni sanitarie, Armani dalla parte dei deboli

La questione legate ai migranti nel nostro paese desta ancora molte preoccupazioni, soprattutto a Milano e in altre città del Nord, dove da giorni la situazione è davvero diventata insostenibile.Proprio negli ultimi giorni a Milano sono arrivate le ispezioni sanitarie dell’Asl nei centri per i profughi, mandate proprio dal governatore Roberto Maroni. “Le mando a tutela di tutti i cittadini”, ha dichiarato il governatore.

“Ho mandato una lettera ai prefetti per chiedere informazioni sulle assegnazioni di strutture per l’accoglienza ma i prefetti non lo hanno fatto. Atteggiamento sbagliato, verificherò se questo può portare conseguenze, potrebbe esserci ad esempio un’omissione di atti”, ha aggiunto il Presidente della Regione.

La decisione del governatore Maroni, è stata ampiamente criticata dall’Assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, il quale ha dichiarato:”la presenza dell’Asl è sempre un fattore positivo se serve a curare le persone. E del resto chi ha mai impedito ai medici di controllare?”.

Proprio in questi giorni si è anche affrontato il problema migranti in occasione della sfilata di Emporio Armani e proprio lo stilista ha tenuto ad esprimere il suo pensiero al riguardo, dichiarando: “la gente disperata va accolta, in Italia e nel resto d’Europa. Anche se bisogna fare attenzione a chi invece si finge disperato e arriva per altri scopi, verso questi non ci può essere accoglienza”. Poi, Giorgio Armani ,rispondendo alla decisione presa da alcuni paesi, di chiudere le frontiere non dando la possibilità a questa gente di poter entrare nel loro paese, aggiunge:”La mia risposta è nella conclusione della passerella di oggi, con ragazzi asiatici, africani, europei. Gli uomini sono tutti uguali e vanno rispettati per quello che sono”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.