Milan e Sampdoria scendono in campo al fianco dell’Ail contro la leucemia

La serie A e l’Associazione Italiana Arbitri proprio in occasione della manifestazione Stelle di Natale AIL che si terrà il prossimo 5,6,7 ed 8 dicembre hanno deciso di scendere in campo al fianco dell’Ail per sostenere la lotta contro le leucemie, i linfomi ed il Mieloma, attraverso una campagna di sensibilizzazione negli stadi.

In occasione dell’anticipo serale della 14esima giornata di campionato della serie A in programmazione per questa sera, allo stadio San Siro di Milano, Milan e Sampdoria scenderanno in campo al fianco dell’Ail.

I giocatori, dunque, da quanto emerso scenderanno in campo indossando una maglia speciale con il logo AIL per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che le leucemie, i linfomi e i melomi possono essere sempre più guaribili.Negli altri stadi italiani invece da sabato 28 a lunedì 30 novembre verrà esposto uno striscione sul quale si potrà leggere “AIl in campo contro le leucemie”.In occasione di tutte le partite di serie A di questo fine settimana, anche la terna arbitrale scenderà in campo con una maglia dell’Associazione ed ancora in tutti gli stadi gli speaker diffonderanno il messaggio della campagna.

«Sono molto felice che quest’anno l’AIL abbia trovato un alleato in più nella lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma.Milan Sampdoria, blucerchiati in campo con maglie Ail.Il sostegno dell’U.C. Sampdoria darà un contributo importantissimo per sensibilizzare il mondo dello sport, e non solo, sull’importanza di sostenere l’AIL», ha dichiarato il Presidente Nazionale Ail, Franco Mandelli. Anche il Presidente Massimo Ferrero ha commentato l’iniziativa, dichiarando:«Il calcio è sport, lo sport è vita. Siamo orgogliosi di poter collaborare per trasmettere un messaggio di forza e di speranza».

Sabato 28 novembre in occasione dell’anticipo serale della 14esima giornata di campionato Milan-Sampdoria (clicca qui per le probabili formazioni), i blucerchiati scenderanno in campo al fianco dell’AIL.

I giocatori della Sampdoria allo stadio “Giuseppe Meazza” di San Siro indosseranno infatti per l’occasione una maglia speciale con il logo AIL per contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’irrinunciabile obiettivo di rendere Leucemie, Linfomi e Mieloma sempre più guaribili.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito della campagna di sensibilizzazione negli stadi che la Lega Serie A e l’Associazione Italiana Arbitri hanno deciso di dedicare all’AIL e in particolare alla manifestazione Stelle di Natale AIL che si terrà il 5, 6, 7 e 8 dicembre in oltre 4000 piazze italiane.

Da sabato 28 a lunedì 30 novembre, in tutti i campi della Serie A, verrà esposto uno striscione con lo slogan “AIL in campo contro le Leucemie”, la terna arbitrale indosserà una maglia dell’Associazione e gli speaker degli stadi diffonderanno il messaggio della campagna.

La manifestazione “Stelle di Natale”, giunta alla sua XXVII edizione e posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo. L’iniziativa ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria ed ha contribuito a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue.

«Sono molto felice che quest’anno l’AIL abbia trovato un alleato in più nella lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma», queste le parole del presidente Nazionale AIL, Franco Mandelli, che aggiunge: «il sostegno dell’U.C. Sampdoria darà un contributo importantissimo per sensibilizzare il mondo dello sport, e non solo, sull’importanza di sostenere l’AIL».

Massimo Ferrero, presidente U.C. Sampdoria, sottolinea: «Il calcio è sport, lo sport è vita. Siamo orgogliosi di poter collaborare per trasmettere un messaggio di forza e di speranza».

L’Associazione Italiana contro le Leucemie i linfomi e il mieloma, costituita a Roma l’8/04/1969, opera sul territorio nazionale grazie all’attività di 81 Sezioni provinciali che collaborano in stretto rapporto con i  Centri di Ematologia.

Il ruolo fondamentale dell’AIL è l’attività svolta in collaborazione con le strutture pubbliche, sia universitarie che ospedaliere, a favore dei malati. L’organizzazione si basa sull’autonomia delle singole sedi provinciali e sul principio che i fondi siano spesi, nel più limpido dei modi, là dove sono raccolti e per gli obiettivi che di volta in volta vengono proposti: ricerca scientifica, assistenza sanitaria e formazione del personale.

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Newsitaliane.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.