Milan, Silvio Berlusconi cede il 48% della società al thailandese Taechaubol

0

Da ieri il Milan è per il 48% del thailandese Bee Taechaubol.Silvio Berlusconi ha condotto con il thailandese un un’operazione che ha portato alla cessione del 48% delle quote appartenenti all’ex Premier all’uomo d’affari thailandese. La cessione è avvenuta definitivamente nel pomeriggio di ieri proprio ad Arcore nel corso di un incontro al quale hanno partecipato Silvio Berlusconi, la figlia Barbara, Mr Bee,alti dirigenti di Fininvest,il presidente Marina Berlusconi,l’ad Pasquale Cannatelli, Danilo Pellegrino e Alessandro Franzosi, direttore corporate finance & business development.

«Il presidente Silvio Berlusconi ha approvato l’accordo firmato dall’amministratore delegato di Fininvest Pasquale Cannatelli e Mr. Bee Taechaubol che prevede di trattare in esclusiva per un periodo di otto settimane un rapporto di collaborazione relativo all’Ac Milan», questo quanto annunciato da un comunicato arrivato in serata e lanciato direttamente dalla Fininvest.“In questo quadro, l’ipotesi di accordo che verrà dettagliatamente esaminata prevede che il controllo del club rimanga nelle mani del presidente Silvio Berlusconi e della Fininvest, cui farà capo una quota di maggioranza assoluta pari al 52%. Il consorzio rappresentato da Mr. Taechaubol acquisirà invece una quota di minoranza pari al 48%” si legge ancora nell’accordo.

Ovviamente Berlusconi continuerà ad essere presidente e Mr.Taechaubol collaboreranno per costruire insieme un grande progetto economico e sportivo cercando di riportare il Milan ai livelli del calcio italiano ed internazionale.“Per ora è un accordo che dev’essere confermato.E’una buona cosa per il Milan, perchè significa avere la possibilità di commercializzare il brand nei Paesi Asiatici dove il Milan è in assoluto la prima squadra”, sono state queste le parole dichiarate da Silvio Berlusconi. 

Rispondi o Commenta