Milano: apre il primo cimitero per animali

0

Ormai è noto, gli animali fanno parte della nostra famiglia, dopo molte richieste apre Milano il primo cimitero interamente dedicato agli animali di affezione. Sarà destinato ad ogni tipo di animale domestico, indipendentemente dalla razza e dalla dimensione. Questo progetto è stato presento ieri a  Palazzo Marino e troverà la sua collocazione nella zona del Parco agricolo sud vicino via Novara.

Questo progetto prende il nome di Fido Custode prevede dunque la riqualificazione dell’area verde a sud di via Novara, il restauro del fontanile esistente. Lo stile adottato è quello anglosassone, per cui molto simile ad un giardino verde, con tombe di uguale dimensione e forma forma. occorrerà attendere ancora qualche settimana per poter vedere piante e siepi, perchè come spiega il progettista Fausto Bianchi, a causa di impedimenti burocratici non ci è potuto ancora allacciare la corrente che serve per irrigare. Durante la conferenza stampa l’assessore Chiara Bisconti ha detto che il progetto fa di Milano “una città che accoglie tutti gli esseri viventi, non produce costi per l’amministrazione. E’ il privato che offre un servizio alla città”.

Sarà previsto un canone per la sepoltura e la cura della tomba su cicli di 5 anni, a partire dai 130 ai 150 euro annui. questo canone comprende il ritiro del corpo dell’animale, il trasporto, la sepoltura e la lapide. L’assessore Bisconti ha inoltre detto che il Comune stipulerà “una convenzione che consentirà di calmierare i prezzi a seconda delle fasce di reddito”.

L’area è molto vasta, si estende per una superficie di 5 ettari e agli inizi saranno destinati 6 mila i metri quadrati per le sepolture,ospitando 4.800 animali, ma è probabile l’espansione fino a 20 mila posti facendone il cimitero per animali più grande del paese. Valerio Pocar il garante degli animali ha affermato che il cimitero è una forma “di rispetto verso il dolore e la dignità degli animali” ed è necessario sottolineare che non ci saranno “differenze di censo tra gli animali. Le tombe saranno tutte uguali. Un salto di qualità rispetto agli altri cimiteri”.

Rispondi o Commenta