Milano, cane salva la sua padrona da uno stupro e mette in fuga l’aggressore

Il cane è il miglior amico dell’uomo, e questo non è soltanto un antico detto e ne sa qualcosa una giovane donna di 37 anni la quale stava passeggiando insieme al suo cane al Parco Lambro quando è stata abbordata da un cingalese 21enne che ha iniziato a palpeggiarla, ma il suo cane è riuscita a liberarla e mettere in fuga l’uomo. Il suo cocker, dunque, ha praticamente salvato la donna da una violenza sessuale che da li a poco si sarebbe verificata.

Ma non finisce qui, visto che il cane ha addirittura permesso alla polizia di arrestare il suo aggressore, ovvero un giovane di 21 anni il quale è finito in carcere per violenza sessuale nei confronti della donna di 37 anni che, come anticipato stava portando il cane a spasso nel parco di Lambro. Quando il giovane ha afferrato alle spalle la donna per palpeggiarla sopra i pantaloncini, il cocker lo ha graffiato ed ha tentato di morderlo, mordendolo all’avambraccio e divincolandosi al punto da metterlo in fuga. La donna grazie al suo cagnolino è riuscita a salvarsi da una violenza che da li a poco si sarebbe verificata, ha così chiamato la polizia ed in compagnia degli agenti si è messa alla ricerca all’aggressore.

L’uomo, un cingalese è stato fermato poi poco dopo su una panchina in Via Licata, accanto ad una struttura abbandonata, scaldo e con un evidente arrossamento all’avambraccio dovuto al morso del cane ed evidente graffi sulle gambe. La donna invece è stata trasportata in ospedale Niguarda, dove le hanno riscontrato tre giorni di prognosi per lo stato di agitazione.

Loading...

One comment

  1. I cani sono di gran lunga migliori dell’uomo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.