Milano capotreno aggredito con il machete, arrestati due salvadoregni

Bruttissimo incidente avvenuto a bordo di un treno s14 delle Ferrovie Nord, che proveniva da Expo verso Milano dove un gruppo di ragazzi sudamericani, ha praticamente colpito il capotreno a colpi di machete. Stando alle testimonianze sarebbero stati in 4 o 5 i sudamericani che alla frase “Avete i biglietti?”pronunciata dal controllore avrebbero scatenato la loro ira su di lui colpendolo ripetutamente con un machete.

Partite subito le indagini coordinate dal procuratore aggiunto Alberto Nobili e dal Pm Lucia Minutella che hanno portato all’arresto di due salvadoregni ventenni con l’accusa di tentato omicidio per l’aggressione a Carlo Di Napoli, 32 anni il capotreno aggredito con un machete nella serata di giovedì.

Si cercano altri due giovani sudamericani che sarebbero coinvolti nell’aggressione.“Ho avuto molta paura, ma ora mi sento più sollevato: la cosa più importante e che potrò riabbracciare la mia bimba di 5 mesi” sono state queste le parole dichiarate dal capotreno aggredito e che al momento si trova ricoverato all’Ospedale di Niguarda. “Avevo intuito che c’era una situazione strana e per questo ho chiesto al mio collega se poteva stare ancora un po’ con me nonostante avesse finito il turno”, ha aggiunto.

Nella giornata di ieri è anche arrivato il pensiero della moglie del capotreno, che ha preferito postarlo su Facebook e nel quale si legge:«Questa è la notte più brutta e lunga della mia vita, mio marito è una roccia anzi la nostra roccia!. Non pensavo di essere circondata da cosi’ tante persone che ci vogliono bene! Grazie, io non mollo e neanche Carlo!» 

One comment

  1. Mai stato a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.