Milano, arrestati due poliziotti: chiedevano il pizzo alle borseggiatrici “Pagate o vi togliamo i figli”

0

Avete mai sentito una storia dove sono i ladri a denunciare gli agenti? Non si tratta di una barzelletta ma di una storia realmente accaduta in Italia e nello specifico a Milano dove le guardie appunto sono state denunciate dai ladri. Sono stati tratti in arresto due agenti della Polizia di Stato, arrestati dai colleghi della Polizia ferroviaria i quali avrebbero permesso ad un gruppo di rom di compiere furti all’interno della Stazione Centrale di Milano chiedendo loro in cambia una parte dei proventi dei furti.

Una situazione paradossale, dunque, quella verificatosi nel capoluogo lombardo dove oltre ai due agenti sono finiti in carcere anche 21 rom, i quali dovranno rispondere dell’accusa di associazione per delinquere finalizzata ad una serie di furti.

L’operazione scattata nella mattinata di ieri su ordine del Pm Antonio D’Alessio è stata eseguita dagli uomini della squadra mobile e dalla Polizia Ferroviaria. L’aspetto ancora più grave della vicenda è quello secondo cui i due agenti avrebbero anche minacciato i rom, per lo più donne.

” Se non ci date quello che avete preso, vi togliamo i bambini e vi facciamo arrestare” era questa la minaccia ricorrente degli agenti che quotidianamente assistevano ai furti dei rom e poi intascavano parte dei proventi; si trattava di cifre non indifferenti, visto che solo le donne riuscivano ad incassare tra i 5 ed i 20mila euro a settimana con una serie di furti ai danni di turisti per lo più americani e giapponesi.La maggior parte dei colpi, stando a quanto dichiarato dal dirigente della Polfer, sarebbero stati compiuti in Stazione centrale, prima che fossero installate le barriere di accesso ai binari.

Rispondi o Commenta