Ministro Boschi annuncia importanti novità:«Ridurremo la spesa pubblica, non i servizi»

0

Riduzione delle tasse, è questo al momento l’argomento centrale del Governo e così dopo il Premier Renzi torna a parlarne in questi giorni il Ministro Maria Elena Boschi,nel corso della sua partecipazione alla Festa dell’Unità di Casalgrande. Il Ministro Boschi, intervistata dal direttore di SkyTg24, Sarah Varetto dichiara:«Ridurre la tassa per la prima casa non significa ridurre i trasferimenti ai Comuni. Non significa tagliare i servizi. Si basa sulla riduzione della spesa pubblica ad iniziare dai ministeri.Chi rema contro sulle riforme si assume la responsabilità di consegnare il nostro Paese a Grillo e Salvini, alle destre populiste”.

Inoltre, nel corso della stessa intervista, il Ministro Boschi, parlando del lavoro di riduzione della spesa pubblica che il Governo in queste settimane sta portando avanti, ha tenuto a precisare:«Nell’ambito della riforma della P.a., che sarà approvata in settimana, all’inizio di settembre il governo eserciterà la delega sulle partecipate, con un provvedimento per l’efficientamento e l’aggregazione delle partecipate statali, poi ci sono quelle comunali e regionali che sono tantissime». 

“Il taglio delle tasse è una sfida impegnativa ma siamo abituati alle sfide ambiziose. Abbiamo annunciato un taglio da 50 mld di euro che però tiene conto anche della riduzione delle tasse già fatte lo scorso anno e quest’anno.La misura degli 80 euro lo scorso anno significa una riduzione del cuneo fiscale per circa 10 mld; poi ci sono 5 miliardi per l’Irap per le imprese. Il prossimo anno avremo una riduzione della Imu e della Tasi per altri 5 mld. Poi 10 mld di riduzione per le tasse alle imprese Ires e nel 2018 per arrivare a ridurre l’Irpef per altri 20 mld2”, dichiara il Ministro.

Rispondi o Commenta