Tragedia sulla nave da crociera Msc Opera, Civitavecchia-Genova,scompare donna di 75 anni

Le sue tracce si sono perse alle 19.40 di domenica scorsa quando è entrata nella cabina della nave da crociera Msc Opera. In arrivo da Civitavecchia, la 75enne sarebbe dovuta sbarcare ieri a Genova. Un aereo e tre motovedette della Guardia costiera. Sipen- sa al suicidio. In un messaggio alla figlia la donna, forse malata, aveva chiesto «perdono».

Ha dell’incredibile il mistero che nelle ultime ore sta coinvolgendo una donna veronese di 75 anni salita a Civitavecchia insieme ad un gruppo di amici a bordo della nave da crociera Opera della compagnia Msc per un viaggio organizzato. All’arrivo della nave da crociera, a Genova, la donna non era presente e subito sono iniziate le operazioni di ricerca. E proprio la compagnia ha reso pubblica una nota in cui ha nello specifico affermato “Ieri, durante le operazioni di sbarco al porto di Genova, è stata constatata l’assenza di una passeggera a bordo della nave MSC Opera. Immediatamente la Compagnia ha attivato le procedure previste e informato le autorità competenti con cui sta al momento collaborando nelle operazioni di ricerca”.

Nella nota in questione la compagnia ha continuato esprimendo la propria vicinanza ai familiari della passeggera affermando di essere disponibili nell’offrire “tutto il sostegno ed il supporto di cui dovessero avere bisogno in questo momento così delicato”. Secondo le prime indiscrezioni trapelate sulla vicenda, sembrerebbe che la donna di nome Rosanna Rossato, fosse malata motivo per il quale potrebbe essere stata spinta a compiere un terribile gesto come quello di togliersi volontariamente la vita e ad avvalorare la tesi vi sarebbero anche le tre lettere lasciate in casa e rivolte al compagno proprio prima di partire per la crociera insieme agli amici.

La chiave della cabina in cui alloggiava la donna, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, sarebbe stata usata per l’ultima volta precisamente alle ore 23.30 di sabato scorso e dunque, la scomparsa della donna, potrebbe essere riconducibile proprio a quelle ore.

La procura ha aperto un fascicolo per atti relativi alla scomparsa. Durante la giornata le motovedette della Capitaneria di porto sono partite da Genova, La Spezia e Santa Margherita Ligure per perlustrare il mar Ligure. Alle ricerche hanno partecipato anche due elicotteri, uno dei quali partito da Pescara che ha operato nel mare dell’isola d’Elba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.