Mogherini all’Onu, una situazione senza precedenti che richiede una risposta eccezionale

Una situazione senza precedenti che richiede una risposta eccezionale, così Federica Mogherini ha definito l’emergenza migranti nel Mediterraneo. Nel consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite l’alto rappresentante della politica estera dell’unione, illustra il piano europeo per contrastare gli sbarchi di massa.

L’unione pronta a reagire, ma non da sola dice la Mogherini, dobbiamo lavorare insieme, Nazioni Unite e Unione Europea africana e la Libia stessa.

Aiutateci a salvare vite e smantellare bande criminali, il capo della diplomazia europea cerca sostegno anche su uno dei punti più delicati del piano, quello che prevede un intervento militare nel Mediterraneo, per stroncare il traffico e all’origine di distruggere i barconi.” dobbiamo essere sicuri che non possono più essere usati” ha aggiunto.

Per questo deve essere necessario l’intervento dell’Onu che autorizzi l’uso della forza, ma a quest’ipotesi si oppongono le autorità della Libia che sprofonda sempre di più nell’instabilità e nel caos. La notte scorsa una nave commerciale turca è stata prima bombardata da terra e poi dal cielo, su ordine del governo di Tobruk, uno dei due che si contengono il controllo del paese, il cargo sarebbe entrato in acque libiche violando l’embargo posto per impedire rifornimenti clandestini di armi alla città per gran parte nelle mani degli uomini dell’Isis.

La nave si trovava in acque libiche internazionali, risponde la Turchia, un ufficiale morto diverse persone a bordo sono rimaste ferite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.