Morta bambina di 17 mesi dimenticata in auto per tre ore

Una tragedia è avvenuta domenica pomeriggio a Vicenza dove una povera bambina di soli 17 mesi è deceduta dopo essere rimasta in auto per tre ore, sotto il sole senza aria. La notizia è stata diffusa nella giornata di ieri e praticamente sono stati i genitori stessi a lanciare l’allarme essendosi accorti dopo qualche ora che la bambina non era in casa con loro.

Da quanto emerso si tratta di una famiglia di immigrati, i quali dopo essere stati nella parrocchia di Aracoeli per la santa messa domenicale,e dopo essere andati ad un centro commerciale hanno deciso di rientrare a casa; sarebbero scesi tutti dall’auto, i genitori e gli altri due dei cinque figli, ma nessuno si è accorto che la bambina era rimasta sul seggiolino.

Molto probabilmente i genitori sono stati distratti dall’arrivo di un vicino che li ha chiamati per scambiare quattro chiacchiere, fatto sta che la piccola purtroppo è stata “dimenticata” per più di tre ore.

Il padre e la madre, originari della Costa D’Avorio sono stati portati in questura dove sono stati ascoltati; adesso i due sono accusati di omicidio colposo anche se loro continuano ad affermare di aver affidato la piccola ai figlio maggiori e che quindi erano sicuri che la piccola fosse al sicuro. «Siamo stati a messa, come ogni domenica, poi siamo tornati per il pranzo. Forse Gioia stava dormendo nel seggiolino dell’auto. Solo un paio di ore dopo la mamma si è resa conto che la piccola non era in casa, sono corso in auto, l’ho presa in braccio e portata a casa. Abbiamo chiamato il 118 e hanno tentato di rianimarla, ma non c’era più nulla da fare. Ora Gioia è diventata un angelo come il piccolo Giosuè, morto due anni fa al momento del parto. Loro pregheranno per noi e pregheremo sempre per loro », ha raccontato il padre, distrutto dal dolore. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.