Morto Ermes Mattielli, colpito da malore l'uomo condannato per aver sparato ai ladri
Morto Ermes Mattielli, colpito da malore l'uomo condannato per aver sparato ai ladri, dura presa di posizione del leader della Lega. (foto da ilgiornaledivicenza.it)
Segui Newsitaliane.it su Facebook

Morto Ermes Mattielli, colpito da malore l’uomo condannato per aver sparato ai ladri


E’ morto nel pomeriggio di ieri Ermes Mattielli, il 62-enne rigattiere di Arsiero, comune in Provincia di Vicenza, dopo essere stato ricoverato lunedì scorso, presso l’unità coronarica del reparto di Cardiologia dell’ospedale Alto Vicentino, a causa di un malore.

‘Io con Ermes ero a cena un po’ di giorni fa! Stavamo facendo una cena per raccogliere i soldi per coprirgli le spese legali‘, ha dichiarato Matteo Salvini ospite su Rai2 a ‘Virus – il contagio delle idee’. Sì, perché Ermes Mattielli è stato condannato il 7 ottobre scorso a 5 anni e 4 mesi di reclusione per duplice tentato omicidio.

Era la notte del 13 giugno del 2006 quando Ermes Mattielli, sorprendendo Cris Caris di 31 anni e Blu Helt di 36 anni a rubare nel suo deposito di rottamazione, ferì i due ladri sparando quattrordici colpi di pistola. Ermes Mattielli è stato condannato per eccesso di legittima difesa non solo al carcere, ma anche ad un risarcimento di 135 mila euro.

Ermes è stato ucciso tre volte. Questa mattina quando mi è arrivato il messaggio sono rimasto molto male’, ha aggiunto, sempre nel corso del suo intervento su Rai2, il leader della Lega sottolineando, tra l’altro che ‘Non è possibile che i delinquenti sono stati condannati a 4 mesi ed Ermes a 5 anni. Lui si è dovuto difendere!’, e che ‘La morte di Ermes non deve essere vana! Era un invalido civile, era sereno’. Lunedì scorso Ermes Mattielli si era sentito male nella sua casa, e non è da escludere che la sua morte sia stata causata proprio dallo stress accumulato nell’ultimo mese dopo la condanna.

Privacy Policy