Morto Ermes Mattielli, colpito da malore l’uomo condannato per aver sparato ai ladri

E’ morto nel pomeriggio di ieri Ermes Mattielli, il 62-enne rigattiere di Arsiero, comune in Provincia di Vicenza, dopo essere stato ricoverato lunedì scorso, presso l’unità coronarica del reparto di Cardiologia dell’ospedale Alto Vicentino, a causa di un malore.

‘Io con Ermes ero a cena un po’ di giorni fa! Stavamo facendo una cena per raccogliere i soldi per coprirgli le spese legali‘, ha dichiarato Matteo Salvini ospite su Rai2 a ‘Virus – il contagio delle idee’. Sì, perché Ermes Mattielli è stato condannato il 7 ottobre scorso a 5 anni e 4 mesi di reclusione per duplice tentato omicidio.

Era la notte del 13 giugno del 2006 quando Ermes Mattielli, sorprendendo Cris Caris di 31 anni e Blu Helt di 36 anni a rubare nel suo deposito di rottamazione, ferì i due ladri sparando quattrordici colpi di pistola. Ermes Mattielli è stato condannato per eccesso di legittima difesa non solo al carcere, ma anche ad un risarcimento di 135 mila euro.

Ermes è stato ucciso tre volte. Questa mattina quando mi è arrivato il messaggio sono rimasto molto male’, ha aggiunto, sempre nel corso del suo intervento su Rai2, il leader della Lega sottolineando, tra l’altro che ‘Non è possibile che i delinquenti sono stati condannati a 4 mesi ed Ermes a 5 anni. Lui si è dovuto difendere!’, e che ‘La morte di Ermes non deve essere vana! Era un invalido civile, era sereno’. Lunedì scorso Ermes Mattielli si era sentito male nella sua casa, e non è da escludere che la sua morte sia stata causata proprio dallo stress accumulato nell’ultimo mese dopo la condanna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.