Arriva Multi, l’ascensore del futuro senza cavi che si sposta anche orizzontalmente

E’in arrivo Multi, l’ascensore del futuro senza cavi e che si sposta senza limiti in verticale ed in orizzontale. Si tratta del primo ascensore al mondo in grado di spostarsi in orizzontale, potendo trasportare persone ed oggetti velocemente da un posto all’altro. L’Ascensore Multi è stato presentato da ThyssenKrupp, l’azienda nota per l’incidente nella Thyssen di Torino avvenuto nella notte tra il 5 ed il 6 dicembre 2007 in cui morirono circa sette operai. Si tratta, però, della più importante azienda d’Europa nel settore siderurgico; l’azienda opera anche in Italia dove insieme ad altri imprenditori italiani, controllo il Gruppo Acciai Speciali Terni con stabilimenti a Terni e Torino.

Al momento si tratta soltanto di un prototipo, in scala 1:3, dotato di due pozzi da 10 metri e 4 cabine; da quanto emerso, il collaudo avverrà entro un anno nel grattacielo dell’azienda siderurgica tedesca, costruito appositamente nella cittadina di Rottweil, in Germania.Nel caso in cui tutto dovesse procedere per il verso giusto, Multi potrà aiutare a cambiare il modo di disegnare i palazzi e le città, perchè potrebbe essere utilizzato per spostare le persone ed oggetti all’interno di un palazzo ma anche da un posto all’altro di una città.“Le città stanno crescendo e Multi sarà la nostra risposta alle sfide del futuro” , ha dichiarato l’amministratore delegato di ThyssenKrupp Elevator,Andreas Schierenbeck. “I sistemi di costruzione si evolvono ed è necessario adattare le modalità di spostamento in ascensore, per soddisfare al meglio le esigenze degli edifici con grandi quantità di persone. E in altezza non ci sono limiti”, ha aggiunto l’amministratore delegato.

“I sistemi rope-less – sottolinea Trabucco – potranno fornire una nuova possibilità, consentendo agli architetti di progettare edifici più complessi, nei quali la mobilità non solo verticale ma anche orizzontale diventa parte integrante del design e del progetto architettonico e urbano dell’edificio”.

“Le città si stanno sviluppando verso l’alto, per il semplice fatto che il suolo a disposizione è sempre più raro e sempre più prezioso, non solo nelle città storiche europee ma anche all’estero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.