Muore Antonio Luongo, segretario della regione Basilicata del Pd: Solidarietà dal mondo politico

0

La Basilicata è a lutto per l’improvvisa morte di Antonio Luongo, ovvero lo storico dirigente del Pd e più volte parlamentare.Luongo è purtroppo deceduto nella notte tra lunedì e martedì, a causa di un brutto incidente stradale avvenuto sulla via Appia, proprio nei pressi del rione San Rocco.Il segretario si trovava a bordo della sua Nissan Micra, quando a causa di un malore ha cominciato a sbandare con l’auto andando a sbattere contro una ringhiera; immediati i soccorsi che non hanno potuto far altro che trasportare Luongo all’ ospedale San Carlo di Potenza, dove purtroppo è deceduto nel corso della notte.

“La terribile notizia della morte di Antonio Luongo mi raggiunge a New York nel cuore della notte. Sono scioccato. Piango la scomparsa di una persona per bene, un amico a me vicino in tanti recenti momenti difficili nella vita del partito e della regione”, è questo il messaggio di cordoglio arrivato dal Presidente della Regione Basilicata,ovvero Marcello Pittella.

Messaggio di cordoglio arrivato nella giornata di ieri anche da parte di Massimo D’Alema, il Presidente della Fondazione italianieuropei, il quale ci ha tenuto a precisare che Luongo è stato per lui un caro compagno oltre che un amico con il quale ha condiviso tante battaglie.

“Antonio è stato un riferimento fondamentale per il centrosinistra della Basilicata e del Mezzogiorno, il regista di tante vittorie, il compagno su cui si poteva fare affidamento nei momenti più difficili. E’ stato anche, per la sua regione, a lungo, uno degli uomini politici più autorevoli e che hanno contribuito al progresso della Basilicata. Sono vicino ai suoi familiari e amici, ai compagni della Basilicata”, ha dichiarato Massimo D’Alema.

“Con la scomparsa di Antonio Luongo la politica lucana perde un grande protagonista di questi ultimi venti anni – scrive il consigliere regionale Roberto Cifarelli – Se la Basilicata continua ad essere governata dalla politica lo si deve al suo impegno, alla sua capacità di tenere insieme i cattolici democratici con i riformisti e con loro tutto il campo del centrosinistra. Al Partito Democratico mancherà un riferimento chiaro, limpido, sincero come solo lui sapeva essere. Nella sua storia politica non ha mai chiesto nulla per sé, e lui ha sempre chiesto a noi di lavorare per tutti, nell’esclusivo interesse generale, per la Basilicata”.

“Da sempre impegnato nella costruzione del centrosinistra lucano, visto come il necessario strumento per favorire la crescita del territorio, Antonio è stato uomo di partito, ma prima di ogni altra cosa, fedele alle istituzioni – scrive Cosimo Muscaridola, segretario cittadino del PD materano – Con lui viene meno l’uomo che aveva sempre favorito il dialogo, pur nella conferma di forti posizioni ideali. A noi spetta oggi il compito di portare avanti la sua azione, per favorire la ricomposizione delle posizioni e lavorare per il bene comune della nostra comunità”.

Anche il presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo, esprime il proprio dolore: “Mi addolora l’improvvisa scomparsa di Antonio Luongo, persona che ho molto stimato e da cui sono stato ricambiato con un rapporto di vera amicizia. Le nostre conversazioni sono state sempre improntante a massima schiettezza. Facendomi interprete dei sentimenti di cordoglio dei consiglieri provinciali di Matera e dei consiglieri comunali di Grottole, dei collaboratori e del personale di entrambe le istituzioni, porgo ai familiari di Antonio le più sentite condoglianze e la più profonda e commossa partecipazione al grave lutto che li ha colpiti”.

Rispondi o Commenta