Napoli – Afragola, omicidio di un 40enne ucciso in strada

 E’ accaduto poco dopo le ore 20 quando i killer hanno esploso una pioggia di proiettili contro l’uomo. In provincia di Napoli, nel Comune di Afragola, è stato ucciso nella serata di ieri mercoledì 30 dicembre del 2015, in un agguato, il 40-enne Fabio Coppola. E’ accaduto poco dopo le ore 20 quando i killer hanno esploso una pioggia di proiettili contro l’uomo, un pregiudicato che, in accordo con quanto riportato da IlMattino.it, sarebbe affiliato ad un nuovo clan.

Fabio Coppola è stato ucciso si presume almeno da tre sicari che hanno esploso almeno una decina di colpi non lasciando scampo al 40-enne mentre stava scendendo dalla sua auto in via Don Bosco, proprio sotto la sua abitazione.

Stando alla ricostruzione dell’agguato mortale, sfruttando la scarsa illuminazione presente in strada in via Don Bosco, i tre killer, che si sono resi praticamente invisibili, si erano nascosti dietro una piccola siepe per poi avvicinarsi rapidamente all’auto di Fabio Coppola, una Citroen C2, appena dopo aver accostato.

Per il 40enne non è rimasto che constatarne il decesso in quanto l’uomo è stato prima colpito alle spalle, al collo e ad un fianco. Dopodiché, già privo di vita, uno dei killer ha aperto lo sportello della vettura esplodendo un ultimo colpo alla testa.

Secondo gli inquirenti, Fabio Coppola ad Afragola era personaggio in forte ascesa criminale essendo diventato in una nuova cosca, operante nel racket delle estorsioni, un elemento di primissimo piano. Subito dopo l’agguato sono subito scattati, da parte delle forze dell’ordine, i posti di blocco e le perquisizioni al fine di cercare di risalire nelle prossime ore ai mandanti ed agli esecutori dell’omicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.