Napoli, da fuoco al rivale in amore uccidendolo

Una tragedia avvenuta a Napoli, dove un uomo ha praticamente dato fuoco ad un rivale in amore, uccidendolo. La tragica vicenda, nello specifico è avvenuta ad Acerra in provincia di Napoli; la vittima si chiama Raffaele Di Matteo, uomo morto al Cardarelli di Napoli per le gravi ferite.

L’uomo, come già anticipato, avrebbe versato del liquido infiammabile dando fuoco al rivale in amore uccidendolo.Stando alla ricostruzione dei carabinieri Vincenzo di Balsamo la sera prima intorno alle ore 19.30 avrebbe deciso di cospargere di benzina gli abiti di Raffaele, dandogli fuoco poco dopo e rendendosi poi irreperibile.

Tra i due purtroppo già da tempo i rapporti erano più che duri e burrascosi, a causa dell’ex compagna di Di Matteo ovvero una 37enne originaria dell’Est Europa con cui la vittima, a partire dal 2007 al 2014 sembra abbia avuto una relazione. Il tutto, infatti, sembra essere avvenuto proprio a pochi passi dalla casa della donna e dove Di Matteo aveva un deposito merci essendo un ambulante.

Da quanto emerso i due avrebbero litigato il giorno prima e questo avrebbe fatto scattare in Di Balsamo la voglia di vendetta che lo ha portato a compiere questo triste gesto, uccidendo l’uomo in modo davvero assurdo e crudo. L’allarme è stato dato dallo stesso Di Balsamo, il quale dopo aver dato fuoco all’uomo ha chiamato la sua attuale compagna, una giovane donna di 24 anni, riferendole quello che aveva appena fatto. Di Matteo, per la gravità delle ustioni è stato immediatamente trasportato in ospedale, dove purtroppo è deceduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.