Nicholas Cage, addio al cranio di dinosauro: scheletro T Rex dovrà essere restituito alla Mongolia

0

Il noto attore Nicholas Cage, che aveva acquistato il cranio di un dinosauro all’asta con tanto di certificazione, è stato costretto a restituirlo al governo della Mongolia. Questo perché l’asta alla quale aveva partecipato era fasulla nonostante, ritenendo di aver fatto un buon affare, Nicholas Cage per 230 mila dollari avesse soffiato in asta lo scheletro di T Rex niente poco di meno che ad un altro famoso attore, Leonardo Dicaprio.

Sono passati otto anni dall’asta rivelatasi poi fasulla in quanto lo scheletro di T Rex era stato rubato un anno prima al legittimo proprietario, ovverosia al governo della Mongolia nonostante, come sopra accennato, a garanzia dell’acquisto avesse ricevuto pure il relativo attestato di autenticità da parte della casa d’aste I. M. Chait Gallery.

Per la precisione, quello acquistato dall’attore è un esemplare di ‘cranio Bataar‘ appartenente ad un tarbosauro, ovverosia ad un Tyrannosaurus Bataar che nel 2006 passò la dogana statunitense come pietra fossile.

Già nel luglio del 2014 Nicholas Cage era stato informato dalle autorità americane sul rischio che in realtà il cranio di dinosauro fosse stato rubato ed importato illegalmente dalla Mongolia. Ed ora, non senza un pizzico di amarezza, dopo aver peraltro collaborato pienamente con le autorità che hanno ispezionato il tarbosauro, l’attore ha affidato il Tyrannosaurus Bataar al Dipartimento di Sicurezza interna degli Stati Uniti affinché venga restituito alla Mongolia. L’Ufficio del Procuratore di New York, Preet Bharara, ha peraltro annunciato il rimpatrio del cranio la settimana scorsa senza menzionare che il proprietario fosse proprio l’attore Nicholas Cage.

Rispondi o Commenta