Novara, trovato senza vita il corpo di un uomo abbandonato nel bosco

Andrea Gennari, un uomo di 44 di Novara è stato trovato privo di vita nella mattina di ieri 17 dicembre 2015 in un boschetto sito nella periferia del comune italiano sopra citato, capoluogo dell’omonima provincia in Piemonte.

Ecco nello specifico quanto accaduto. Andrea Gennari si era recato insieme ad un amico, lo scorso lunedì, a guardare la partita del Novara calcio al termine della quale, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe che tra i due sia scoppiata una discussione che avrebbe causato un acceso litigio al termine del quale il quarantaquattrenne sarebbe stato ucciso, secondo i primi accertamenti, da una serie di calci e pugni e successivamente sarebbe stato colpito forse da una spranga o da un bastone.

A lanciare l’allarme della scomparsa dell’uomo è stata proprio la madre che, non avendo più notizia del figlio, ha deciso di denunciarne la scomparsa nella giornata di mercoledì ed ecco che poche ore dopo, ed esattamente nella mattinata di ieri 17 dicembre 2015, i carabinieri nel corso della ricerca dell’uomo, hanno trovato il suo corpo privo di vita, come sopra anticipato, in un boschetto nella periferia di Novara e per essere più precisi nella zona fra via Scalise e via Monte Rosa, nel quartiere Santa Rita. L’omicidio però sarebbe avvenuta in una strada vicina e l’assassino avrebbe successivamente trascinato il corpo dell’uomo nel bosco dove lo avrebbe anche sepolto.

Il presunto assassino, un uomo di 40 anni tifoso del Novara, già noto alle forze dell’ordine per vari episodi di violenza, è stato al momento fermato ma le indagini stanno proseguendo nella speranza di far luce sulla questione e soprattutto capire se sia davvero l’assassino e se abbia agito da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.