Oristano,uomo salva bagnanti in mare e poi muore annegato

0

Un uomo è morto annegato dopo aver salvato due bagnati che si trovavano in difficoltà. La tragedia appena accennata è avvenuta ad Oristano, e la vittima si chiamava Vincenzo Curtale, un uomo di 41 anni che come anticipato è morto annegato dopo aver salvato due bagnanti che si erano trovati in difficoltà per il mare piuttosto agitato. Stando a quanto emerso, l’uomo sarebbe entrato in acqua assieme ad altri bagnanti per soccorrere una coppia di marito e moglie che purtroppo a causa del mare mosso non riusciva a tornare a riva; il caso ha voluto che contemporaneamente si trovassero in difficoltà altri due bagnanti, che fortunatamente sono riusciti a mettersi in salvo così come la coppia,salvati da un salvagente lanciato proprio da Curtale.

L’uomo dopo aver salvato le persone purtroppo si è sentito male e non è più riuscito a tornare a riva con le proprie forze; una volta giunte le ambulanze, gli operatori del 118 hanno tentato di soccorrere l’uomo, purtroppo senza alcun esito perché Curtale era già deceduto.

Purtroppo non si tratta dell’unica tragedia registrata nella giornata di ferragosto, perché a Gallipoli un motoscafo ha tranciato un braccio ad un sub, provocandogli altre feriti piuttosto gravi oltre ad una lacerazione polmonare. L’uomo è stato condotto d’urgenza all’ospedale del Sacro Cuore del comune ionico, e poi subito dopo trasferito al Vito Fazzi di Lecce dove è stato sottoposto ad un intervento piuttosto delicato. Nelle ore successive, la Capitaneria di Gallipoli ha identificato il conducente del motoscafo, e si tratterebbe di un uomo di Sannicola 

Rispondi o Commenta