Palermo, anche il capoluogo siciliano vieta i botti di Capodanno: arriva l’ordinanza del Sindaco Orlando

Anche la città di Palermo ha decido di vietare i botti di Capodanno e lo ha fatto con tanto di ordinanza firmata dal sindaco Orlando. A partire da oggi e fino al 6 gennaio 2016 sarà vietato scoppiare qualsiasi fuoco d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e tutti oggetti simili.E’ questa la decisione presa dal sindaco Orlando che ha diffuso proprio in questi giorni un’ordinanza.

“Ogni anno, a livello nazionale, aumenta sempre più il numero di infortuni, anche di grave entità, causati dall’uso, sempre più frequente, di petardi, botti e artifici pirotecnici per festeggiare la notte di Capodanno.

E sebbene questi prodotti facciano ormai parte di tradizioni e abitudini consolidate, è notevole lo stress che il fragore può provocare su anziani, bambini, soggetti cardiopatici e animali domestici”, dichiara Orlando. Previste delle multe piuttosto salate per i trasgressori e si va da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro per chi appunto utilizzi fuochi d’artifico, bombette, mortaretti ed oggetti simili da oggi fino al 6 gennaio 2016.

Per tali motivi questo provvedimento si è reso necessario al fine di tutelare l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana e per gestire le attività di prevenzione e contrasto, anche nelle situazioni in cui si verificano comportamenti che possono alterare il decoro urbano. Al di là degli aspetti e dei divieti formali faccio appello a tutti i cittadini perché riconoscano la pericolosità dei ‘bottì per sè e per gli altri, soprattutto per i più piccoli. Ci sono tanti, più sani e più civili modi per festeggiare il nuovo anno”, ha aggiunto il sindaco Orlando nell’ordinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.