Palermo, genitori denunciati per maltrattamento : tenevano i figli tra immondizia e ragnatele

Sono stati denunciati in stato di libertà e con l’accusa di maltrattamento due genitori di Camporeale, comune italiano della città metropolitana di Palermo, in Sicilia. Nello specifico i due genitori tenevano i loro due bambini in una casa fatiscente in evidente stato di degrado, tra immondizia e ragnatele. Gli assistenti sociali del comune avevano fatto denuncia ai carabinieri che in seguito ad un attenta indagine sono riusciti ad individuare il casolare sito nelle campagne del comune all’interno del quale hanno trovato due bambini, di tenera età, riversi su un materasso sporco e con i vestiti bagnati e ricoperti di fango e dunque anche molto infreddoliti.

La casa non aveva un impianto idrico e neppure elettrico, era piena di ragnatele sui muri ed immondizia varia, con blocchi di tufo e tetto in legno, il tutto in condizioni fatiscenti. Insomma un luogo assolutamente non adatto da utilizzare come casa ed in cui vivere per qualunque essere umano ma soprattutto per due bambini in tenera età.

I piccoli in questione sono stati subito soccorsi dai militari dell’Arma che si sono anche occupati di accudirli acquistando loro del cibo per sfamarli. Successivamente sono stati affidati ad un centro di accoglienza per minori dove si prenderanno cura di loro, della loro alimentazione, del loro igiene ma soprattutto dove riceveranno le cure e le attenzioni che tutti i bambini dovrebbero ricevere. 

Il casolare in cui vivevano insieme ai genitori era formato da una sola stanza adibita a camera da letto ma anche a cucina, il tutto senza servizi igienici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.