Papa Francesco: L’odio non vincerà

Dopo l’attentato terroristico che la notte del 13 novembre ha sconvolto la Francia e il mondo intero, Papa Francesco ha voluto far sentire la sua voce, per offrire a una parola di conforto ai cristiani e all’umanità intera. Ecco le sue parole, pronunciate durante una breve intervista telefonica a Tv2000 sabato 14 novembre, il giorno dopo la tragedia:

«Sono commosso e addolorato. E non comprendo quanto accaduto, queste sono sempre cose difficili da capire perché sono fatte da essere umani come noi. Proprio per questo sono commosso, addolorato, e prego per le vittime. Sono tanto vicino al popolo francese, sono vicino ai familiari delle vittime e prego per tutti loro. È come se fossimo nel mezzo di una terza guerra mondiale, non ci sono giustificazioni a tanta atrocità. Non ci può essere una giustificazione religiosa né umana. Per questo sono vicino alla Francia intera, e voglio ricordare a tutti i francesi che voglio loro un bene infinito».

Il giorno dopo, durante l’Angelus di domenica 15 novembre, Papa Francesco ha voluto aggiungere qualcosa di più, parlando ai fedeli con visibile commozione: «Cari fratelli e sorelle, desidero esprimere il mio dolore per gli attacchi terroristici che, nella tarda serata di venerdì, hanno insanguinato la Francia, causando numerose vittime. Al presidente della Repubblica Francese Francois Hollande e a tutti i cittadini porgo tutto il mio fraterno cordoglio. Sono vicino in particolare ai familiari di quanti hanno perso la vita e ai feriti. Tanta barbarie ci lascia sgomenti, e ci si chiede come possa il cuore dell’uomo ideare e realizzare eventi così orribili, che hanno sconvolto non solo la Francia ma il mondo intero.

Davanti a tali atti non si può non condannare l’inqualificabile affronto alla dignità delle persone. Voglio riaffermare con vigore che la strada della violenza e dell’odio non risolve i problemi dell’umanità, e che utilizzare il nome di Dio per giustificare questa strada è una bestemmia. Vi invito ad unirvi alla mia preghiera: affidiamo alla misericordia di Dio le innocenti vittime di questa tragedia. Che la vergine Maria, madre di misericordia, susciti nei cuori di tutti pensieri di saggezza e propositi di pace. A Lei chiediamo di proteggere e vegliare sulla cara nazione francese, figlia della Chiesa, e chiediamo di vegliare sull’Europa e sul mondo intero».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.