Papa Francesco da il via al Giubileo dall’Africa “Deponete le armi, strumento di morte”

Papa Francesco ha dato il via al Giubileo straordinario della Misericordia, cominciato con oltre una settimana d’anticipo rispetto all’apertura presso la Basilica di San Pietro.«Oggi Bangui diviene la capitale spirituale del mondo. L’Anno Santo della Misericordia arriva in anticipo a questa terra, una terra che soffre da diversi anni la guerra, l’odio , l’incomprensione, la mancanza di pace», ha dichiarato il Pontefice.

«In questa terra sofferente ci sono tutti i Paesi del mondo che sono passati per la croce della guerra. Bangui diviene la capitale spirituale della preghiera per la misericordia del Padre. Tutti noi chiediamo pace, misericordia, riconciliazione, perdono, amore. Per Bangui, per tutta la Repubblica Centrafricana e per tutti i Paesi che soffrono la guerra, chiediamo la pace!», ha continuato il Pontefice.

Soddisfatto l’arcivescovo di Bangui, Dieudonnè Nzapalainga, il quale nel corso di un’intervista ha dichiarato:«sarà un nuovo inizio per la Repubblica Centrafricana. Noi abbiamo tanto sofferto con tribolazioni, esitazioni, dubbi, massacri e con tutto quello che ci ha diviso. Papa Francesco viene per aprire il nostro cuore alla tenerezza, alla misericordia, alla riconciliazione. È un modo per dirci: è tempo di perdonarci, è tempo di ricostruire il nostro Paese».

Papa Francesco ha parlato davanti a 500 fedeli i quali per l’occasione si sono radunati all’interno della cattedrale ed ancora davanti ad un altro migliaio di fedeli che seguivano la cerimonia dai maxischermi. “A tutti quelli che usano ingiustamente le armi di questo mondo, io lancio un appello: deponete questi strumenti di morte; armatevi piuttosto della giustizia, dell’amore e della misericordia, autentiche garanzie di pace“, ha ancora dichiarato Papa Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.