Paternò, uomo ucciso con oltre 30 coltellate: i militari indagano sulla sua morte

Ha dell’incredibile la vicenda che vede come protagonista un uomo di sessantasei anni di Paternò, comune italiano della provincia di Catania, in Sicilia, trovato privo di vita lo scorso sabato 19 dicembre. Ecco nello specifico quanto accaduto. Antonio Pedalino, 66 anni, è stato trovato privo di vita intorno alle ore 22,00 di sabato scorso in una piccola strada di campagna che porta all’uscita della città ovvero in contrada Tre Fontane. Non è ancora chiaro cosa sia successo ad Antonio Pedalino, ma sembrano essere abbastanza chiari ed evidenti i segni ritrovati sul suo corpo.

L’uomo infatti al momento del ritrovamento avvenuto in questa stradina di campagna, presentava sul corpo ferite da taglio, presenti per essere più precisi sulle mani e all’altezza del torace.

Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, Pedalino sarebbe stato ucciso da ben trenta coltellate ma al momento, i militari che stanno svolgendo le giuste indagini con il fine ultimo di scoprire la verità ovvero i carabinieri della Compagnia del Reparto operativo del Comando provinciale insieme ai colleghi di Paternò, escludono comunque che l’omicidio dell’uomo possa essere in qualche modo correlato alla criminalità organizzata.

Secondo i militari, l’uomo potrebbe essere stato ucciso in un altro posto e successivamente portato e abbandonato sul luogo dove poi ha avuto luogo il ritrovamento del suo corpo senza vita. I carabinieri stanno comunque valutando, al momento, la posizione di un uomo anche se nei suoi confronti non è stato emesso alcun tipo di provvedimento. Antonio Pedalino, trovato nella serata di sabato, sarebbe morto in realtà intorno alle ore 17,30 circa.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.