Paura sul volo Lufthansa, un passeggero tenta di aprire il portellone dell’aereo e di entrare nella cabina di pilotaggio

Non è di certo un periodo molto tranquillo che stiamo vivendo soprattutto in Europa, a causa dei tanti attentati terroristici che si sono succeduti nello scorso mese di novembre soprattutto in Francia. Cresce giorno dopo giorno l’ansia per nuovi attentati e la psicosi è ormai giunta a livelli molto alti.

Proprio nei giorni scorsi i passeggeri a bordo di un aereo Lufthansa partito da Francoforte e diretto a Belgrado hanno vissuto attimi di panico, a causa di un passeggero che ha tentato ripetutamente di aprire una delle porte del velivolo mentre si trovava in volo.

E’ stato un gruppo di passeggeri a bloccare l’uomo, un americano di origine giordana che ha tentato anche di entrare nella cabina di pilotaggio durante le operazioni di volo. A bordo dell’aereo presente anche la squadra di pallamano del Vojvodina, e sono stati proprio alcuni giocatori ad intervenire immediatamente, appena appreso cosa stesse accadendo. I giocatori avrebbero bloccato l’uomo e tenuto sotto controllo finché l’aereo non è atterrato a Belgrado alle ore 12.25, in perfetto orario e per fortuna senza alcun problema. Panico a bordo anche perchè l’uomo ad un certo punto ha cominciato ad urlare ” Voglio portarvi tutti da Allah”.

“La situazione è rimasta sotto controllo e lo spavento è durato appena il tempo di bloccare la persona, che dal momento del decollo è apparsa subito molto nervosa, cambiando posto di continuo. Per un po’ si è seduto anche accanto a me. Finché, un’ora dopo il decollo, quando stavamo sorvolando l’Austria, è andato di corsa verso la cabina di pilotaggio cercando di entrare urlando che non si sentiva bene e che doveva aprire quella porta. L’assistant coach Mirkovic ha provato a calmarlo, poi Alexey Rastvortsev l’ha letteralmente placcato. La maggior parte dei passeggeri nemmeno si è reso conto di quanto stava accadendo. Solo la squadra ha avuto la percezione esatta del tutto”, fa sapere la società Lufthansa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.