Pensioni esodati, precoci ed opzione donna: slittano le modifiche, ancora 24 ore

Riguardo al pacchetto di modifiche sulle pensioni, dagli interventi sugli esodati ai precoci, e passando per l’opzione donna, in Commissione la conclusione dei lavori è slittata di 24 ore. La conclusione dell’esame del pacchetto, infatti, rispetto alla giornata di ieri, in Commissione Bilancio alla Camera dei Deputati, slitta ad oggi, martedì 15 dicembre del 2015, in accordo con quanto riportato da PensioniOggi.it.

Lo slittamento dei lavori in Commissione si è reso necessario dopo che il Governo nella mattinata di ieri riguardo al pacchetto sulle pensioni ha presentato ulteriori modifiche. Ne consegue che il provvedimento arriverà in Aula con un giorno di ritardo rispetto alla tabella di marcia fissata, ovverosia mercoledì 16 dicembre del 2015.

Nel dettaglio, il Governo ha predisposto le modifiche al pacchetto pensioni andando a far propri numerosi emendamenti alla legge di Stabilità che, nel frattempo, sono stati presentati nelle scors settimane da numerosi parlamentari del Partito Democratico.

Tra le novità più importanti che sono state accolte dal Governo c’è l‘anticipo dell’estensione della cosiddetta no tax area sulle pensioni, fino alla soglia di 8 mila euro, dal 2016 e non più a partire dal 2017. Inoltre, per la cosiddetta dis-coll, ovverosia la disoccupazione dei lavoratori parasubordinati, la tutela sarà garantita anche oltre il 2015 attraverso un prolungamento.

C’è ancora da lavorare, invece, per andare a definire, sempre sul pacchetto relativo alle pensioni, l’estensione dell’opzione donna, mentre per quel che riguarda la settima salvaguardia sugli esodati si punta a definire alcuni  ritocchi ma, soprattutto, ad estendere la tutela agli agricoli, agli stagionali ed ai lavoratori domestici.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.