Pensioni Inps future nel 2050, Boeri: ‘Molti dovranno lavorare fino a 75 anni con assegno più basso del 25%’

Per i giovani di oggi, specie se questi sono precari, il futuro sarà a dir poco difficile dal fronte delle pensioni per vedersi staccato l’assegno da parte dell’Inps, in quanto si rischierà di dover lavorare fino a 75 anni. Questa previsione a tinte fosche per le pensioni future è stata formulata da Tito Boeri, il Presidente dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (Inps), in concomitanza con la presentazione di uno studio intitolato ‘Le pensioni minime di oggi e quelle di domani‘.

In particolare, per fare un esempio lampante, il Presidente Tito Boeri ha fatto presente come i nati nel 1980 in media percepiranno una pensione ridotta del 25% rispetto a coloro che sono nati nel 1945. Di conseguenza, secondo Tito Boeri la maggioranza dei pensionati di domani percepirà importi inadeguati ragion per cui servirà necessariamente la messa a punto di strumenti contro la povertà.

Pure l’Ocse, Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo, ha rilevato per l’Italia un ‘rischio pensioni’ in quanto è vero da un lato che gli interventi legislativi degli ultimi anni hanno garantito un miglioramento della sostenibilità del sistema pensionistico, ma dall’altro, e nello stesso tempo, la spesa previdenziale complessiva a carico dello Stato continua comunque ad essere alta.

Non a caso, sempre secondo l’Ocse, rispetto ad una media dell’8,4% in Italia, in percentuale al prodotto interno lordo, la spesa pubblica sostenuta per il pagamento delle pensioni presenta un’incidenza pari a ben il 15,7%, ovverosia il secondo valore più elevato tra i Paesi dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo.

2 commenti

  1. Certo che questi dati invogliano i giovani a non lasciare il bel paese…altro che colpo di reni, qua serve un colpo di stato!!!

  2. Fermate Boeri, non se ne può più .Se la situazione è quella che dice Boeri vorrei chiedergli dove trovano tutti i soldi per accogliere centinaia di migliaia di persone che arrivano da tutto il mondo,dove trovano tutti i soldi per pagare centinaia di miglia di pensioni di invalidità fasulle ,mai che si accerti quali siano i dottori che le hanno avvallate,le decine di migliaia di pensioni di reversibilità concesse a donne straniere di 3o/4o anni che hanno sposato nostri vecchi con un piede nella fossa, l’assistenza a pioggia e pensione di vecchiaia ai genitori degli extracomunitari e qui in fermo….Boeri vergognati ,basta raccontare palle
    prima o poi la corda si spezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.