Pensioni, uno su due dice sì a riduzione permanente dell’assegno per lasciare il lavoro prima

In materia di pensioni, circa la metà di coloro che potrebbero avvalersi della cosiddetta flessibilità in uscita, che ancora il Governo deve mettere a punto, si presume nel corso del 2016, è favorevole a ritirarsi dal lavoro a fronte di una riduzione permanente dell’assegno pensionistico.

Questo è quanto emerso, tra l’altro, da un sondaggio di Confesercenti-Swg sui potenziali beneficiari della misura di flessibilità in uscita sulle pensioni che sono circa due milioni. Di questi, ben 960 mila accetterebbero la riduzione permanente dell’assegno pur di andare in pensione con qualche anno di anticipo. Inoltre, i 960 mila potenziali beneficiari della flessibilità in uscita andrebbero in pensione prima e più volentieri se il loro posto di lavoro venisse occupato da un giovane.

Ma a quanto ammonta la riduzione permanente dell’assegno pensionistico? Ebbene, spettera al Governo fissare le percentuali, pur tuttavia dal sondaggio è emerso come il 30% accetterebbe la flessibilità in uscita solo con una decurtazione non superiore al 5% rispetto al 12% di chi direbbe comunque sì anche con un -10%. Solo il 5%, inoltre, accetterebbe una decurtazione della pensione del 15% e solo il 2% accetterebbe qualsiasi condizione pur di ritirarsi dall’attività lavorativa.

E se 960 mila lavoratori vicini alla pensione sembrano essere pronti a cogliere l’eventuale opportunità di avvalersi della flessibilità in uscita, c’è un 20% di indecisi ed anche il 29%, pari a 570 mila lavoratori, che invece non manifesta alcuna intenzione di voler andare in pensione in anticipo. Dal sondaggio inoltre, come sopra accennato, è emerso come sia ancora forte la solidarietà tra giovani e meno giovani visto che i lavoratori prossimi alla pensione si ritirerebbero più volentieri sapendo che le nuove generazioni potranno così trovare un’occupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.