Petizione ‘Trump mai nel Regno Unito’ raggiunge quota 565mila firme, adesioni mai così alte

0

Sul sito web del governo britannico è stata lanciata una petizione che ha raccolto un numero di adesioni mai registrato, e che rischia in prospettiva di creare non pochi imbarazzi tra l’Inghilterra e gli Stati Uniti. Ci riferiamo alla petizione ‘Trump mai nel Regno Unito‘ che ha raggiunto la quota di 565 mila firme, e che in teoria, nel caso in cui dovesse diventare Presidente degli Stati Uniti, potrebbe essere presa in seria considerazione dal ministero dell’Interno inglese. Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, sarebbe così ospite sgradito in Inghilterra?

Forse no, ma di sicuro la maggioranza dell’opinione pubblica britannica non è d’accordo con le uscite del frontrunner repubblicano specie per quel che riguarda i suoi continui attacchi al popolo musulmano. E così, se diventasse il 45-esimo presidente degli Stati Uniti, magari Donald Trump potrebbe mettere piede in Inghilterra, ma senza un cambio di rotta rischia di subire dagli inglesi delle pesantissime contestazioni.

Intanto, visto che di certo non ha problemi finanziari, Donald Trump ha annunciato una mega campagna di spot pubblicitari nei primi tre Stati Usa dove si voterà, ovverosia Iowa, New Hampshire e South Carolina. Spenderà ogni settimana due milioni di dollari ‘e forse anche molto di più per fare grandi spot pubblicitari’, ha dichiarato il candidato repubblicano alla nomination per la corsa alla Casa Bianca. C’è anche da dire che sinora Donald Trump in pubblicità aveva speso poco o nulla rispetto ai suoi avversari, ma ora preferisce farlo in quanto ‘non voglio correre rischi‘, ha aggiunto il magnate americano.

Rispondi o Commenta