Piano di Renzi contro minaccia terrorismo: 80 al mese alle forze dell’ordine e 500 euro ai 18enni

La Legge di Stabilità subirà dei cambiamenti che sono strettamente legati all’emergenza terrorismo. Ad annunciarlo è stato il Premier Renzi in Campidoglio nel precisare che la risposta contro il terrorismo non sarà solo di tipo ‘militare’, ma anche ‘culturale’.

Nel dettaglio, per uno stanziamento complessivo pari all’incirca a 2 miliardi di euro, il Governo riconoscerà alle forze dell’ordine, ed in particolare a quelle che sul territorio sono impegnate in prima linea, il bonus mensile da 80 euro già inserito in busta paga ai lavori dipendenti del settore privato. Un bonus da 80 euro che, tra l’altro, sarà riconosciuto alle forze dell’ordine indipendentemente dal reddito.

Un miliardo di euro sarà investito nell’educazione, mezzo miliardo alle periferie ed altrettanti 500 milioni di euro per il potenziamento della difesa. Ed in ultimo, tra le misure da inserire in corsa nella Legge di Stabilità c’è pure un bonus di 500 euro da destinare a 550 mila maggiorenni. Il bonus potrà essere utilizzato per teatri, concerti e musei.

Ma dove trovare le coperture per queste nuove misure? Ebbene, l’orientamento del Governo sembra essere quello di introdurre il taglio Ires spostandolo dal 2016 al 2017. In questo modo, con il meccanismo di flessibiltà aggiuntiva che già l’Italia ha chiesto all’Ue in virtù della gestione dell’emergenza migranti, il Governo troverà la copertura per le misure sopra indicate. E per quel che riguarda la politica estera, Matteo Renzi ha ribadito che il nostro Paese ‘si mantiene fedele al principio per cui una coalizione necessita del rispetto delle regole del diritto internazionale e di una visione strategica per il futuro dei territori in cui si interviene’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.