Pillola anticoncezionale, arma contro il tumore all’utero

0

Chi l’ha detto che la pillola anticoncezionale ha soltanto effetti negativi sulla salute delle donne? Da quanto emerso da un recente studio effettuato da un team di studiosi dell’università di Oxford e pubblicato sulla rivista Lancet Oncology l’uso regolare della pillola contraccettiva dimezzerebbe il rischio di tumore dell’endometrio ed ha prevenuto tantissimi casi soprattutto nei paesi al alto reddito a partire dal 2008 ad oggi.

Dunque, oltre a prevenire gravidanze indesiderate, la pillola anticoncezionale protegge anche le donne da due forme di cancro anche dopo tanto tempo da quando hanno smesso di usarla. I ricercatori, nello specifico hanno esaminato i dati di circa 36 studi in tutto il mondo su un totale di circa 27mila donne, sottolineando come ogni cinque anni di utilizzo della pillola il rischio cala di un quarto, e questo effetto protettivo rimane anche dopo aver smesso per almeno 30 anni. Si tratta di una scoperta molto importante, soprattutto nel campo della prevenzione tumorale delle donne che sicuramente fornisce un’idea totalmente diversa da quella che potevamo avere fino ad oggi circa la pillola anticoncezionale, visto che fino ad oggi venivano sempre e solo sottolineati gli effetti negativi.

“Studi precedenti hanno trovato che la pillola protegge anche contro il tumore all’ovaio . Le persone hanno paura che la pillola possa causare il cancro, ma nel lungo termine il rischio risulta invece ridotto. C’è un piccolo aumento del rischio di tumori della cervice e del seno, ma è molto limitato e sparisce appena si smette di prendere la pillola” spiega Valerie Beral, l’autrice principale della ricerca.

Rispondi o Commenta