Polizia uccide alle spalle afroamericano armato in un distributore di benzina a Los Angeles

0

Un uomo, segnalato a Los Angeles presso un distributore di benzina, è stato ucciso nella cittadina di Lynwood verso le ore 11 di sabato scorso, 12 dicembre del 2015. La vittima, caduta sotto il fuoco della polizia, è un uomo afroamericano che a quanto pare era armato.

Sull’uccisione dell’afroamericano c’è un video, probabilmente girato all’interno di un bar con un telefonino, che fa nutrire più di un dubbio sulla dinamica con cui i due agenti hanno sparato al sospettato. Nel video, infatti, i due agenti contro l’uomo praticamente vuotano entrambi i caricatori, ma già dopo tre colpi esplosi l’uomo è già accasciato al suolo dopo essere stato colpito alle spalle.

Dopo che è caduto a terra, infatti, l’afroamericano ferito striscia a terra provando a scappare, ma è già ferito e non riesce a fare molta strada anche perché ne frattempo gli altri colpi sparati dai due agenti lo finiscono. Dalla stazione di polizia di Lynwood, che si trova a circa 25 chilometri a sud di Los Angeles, è stata confermata la morte del sospettato a seguito dei colpi sparati dai due agenti, ma nessun commento è stato rilasciato in merito a come si sono svolti i fatti.

Non è la prima volta che dagli Stati Uniti, per poi diventare virali e fare il giro del Web in pochi minuti, arrivano video che riprendono l’uccisione di sospettati da parte della polizia. Pochi giorni fa, per esempio, un sospettato è stato ucciso da distanza ravvicinata ritenendolo armato quando invece in realtà di trattava di un rasoio.

Rispondi o Commenta