Possibile: al via il nuovo progetto di Pippo Civati, prima assemblea e tesseramenti

0

Ha debuttato nella giornata di ieri il nuovo progetto politico di Pippo Civati, dal nome “Possibile”. Giusto nella giornata di ieri si è svolta la prima assemblea, alla quale hanno partecipato circa 2000 persone tra le quali anche tantissimi personaggi del mondo politico. Fra i deputati di Sel presenti, Adriano Zaccagnini, Celeste Costantino, Michele Piras e il coordinatore nazionale Nicola Fratoianni. Per la minoranza dem c’era Stefano Fassina, che Pippo Civati ha voluto ringraziare per le tante battaglie sostenute insieme; presenti anche il senatore Francesco Campanella, ex grillino ed oggi confluito in Alternativa Libera e poi ancora il candidato alla presidenza della regione Liguria Luca Pastorino, il segretario di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero e il presidente dei radicali italiani Riccardo Magi.

‘Possibile è Possibile’, è stato questo lo slogan della prima assemblea nazionale del nuovo progetto politico di Civati che ha dato il via alla nuova avventura, grazie ai primi tesseramenti e soprattutto grazie alla creazione dei comitati territoriali. Tutti coloro i quali hanno sottoscritto la tessera saranno iscritti all’Albo dei fondatori di Possibile e dunque potranno anche partecipare alla sua fase fondativa che dovrebbe concludersi il prossimo mese di ottobre nel corso di una seconda assemblea.

” Il nostro movimento vuole smuovere quello che già c’è, non vogliamo aggiungere una sigla in più semmai toglierne qualcuna”, ha dichiarato Civati.

“Possibile apre uno “spazio a sinistra oltre il Pd, qualcun altro dal Pd uscirà, come stanno già uscendo anche gli elettori. Il problema è se riusciamo a interrogare il Pd su temi di sinistra.Lo spazio per parlare con Grillo c’è sempre anche se i grillini rimangono un punto di domanda clamoroso dal momento che non si alleano con nessuno. In ogni caso su alcuni temi è possibile dialogare, come sul reddito minimo”, ha aggiunto Civati. 

Rispondi o Commenta