Premier Renzi ed il suo desiderio: “Mi piacerebbe arrivare al sindacato unico”

0

Nel corso della puntata di “Bersaglio Mobile”, il Premier Matteo Renzi intervistato da Enrico Mentana ha affrontato la questione sindacati, dichiarando che il suo desiderio più grande sarebbe quello di poter arrivare al sindacato unico, e nello specifico dichiara:

«Mi piacerebbe arrivare un giorno al sindacato unico, ad una legge sulla rappresentanza sindacale e non più a sigle su sigle su sigle».

Nel corso del suo intervento, ha dedicato molta parte del suo tempo a disposizione per parlare dei sindacati, ed ha anche aggiunto:

«Io non sono cattivo, è che mi dipingono così coi sindacati. Ma per la prima volta il governo fa diminuire i precari. Poi questo è un governo antipatico, il premier non capisce niente… va bene, ma per la prima volta i precari diminuiscono. Ci sono delle cose dei sindacati che non capisco bene. Per anni hanno detto che il lavoro va reso più stabile e meno precario. Il governo lo sta facendo, e qualcuno parla di “regalo ai padroni”. Non è un regalo: è un diritto aver le ferie, la malattia, la maternità. E a chi viveva di rendita crolla il pavimento sotto i piedi».

 Il Premier a tal riguardo ha anche annunciato che a breve andrà a visitare lo stabilimento Fiat di Melfi, in Basilicata e non ha perso nel contempo l’occasione per lanciare una frecciatina a Landini, dichiarando:

«Sergio Marchionne è la dimostrazione che la scommessa del sud di Landini è una sconfitta. Marchionne dal punto di vista del sindacato vince 3 a zero e Landini si butta in politica». 

Rispondi o Commenta