Regionali: sul web una fuga di notizie sui primi nomi dei candidati “impresentabili”

Verrà divulgata nella giornata di venerdì la lista dei nomi dei candidati dei cosiddetti “impresentabili”, ovvero di coloro i quali secondo il codice etico non avrebbero dovuto essere inseriti nelle liste delle regionali, perchè coinvolti in reati di criminalità organizzata, contro la pubblica amministrazione, di estorsione e usura, di traffico di sostanze stupefacenti, di traffico illecito di rifiuti.

La notizia è stata diffusa proprio nella giornata di ieri dal capogruppo del Movimento cinque stelle, Francesco D’Uva il quale ha dichiarato: «Siamo delusi, i lavori non vanno fatti così di fretta, era inevitabile che mancassero dei dati relativi ad alcune regioni: di qui la decisione di renderli tutti noti non prima della fine della settimana. Una scelta che noi non gradiamo».

A causa, però, di un’indiscrezione di notizie sono usciti i nomi di quattro “incandidabili”, pugliesi, e nello specifico si tratta di: Giovanni Copertino (FI), Fabio Ladisa (Popolari per Emiliano), il fittiano Massimiliano Oggiano ed Enzo Palmisano (Area popolare). A tal riguardo è intervenuto il Senatore De Cristofaro, il quale ha dichiarato:

“Sui quattro nomi pugliesi c’è stata una fuga di notizie, che lede il lavoro di questa Commissione. Inoltre mancano i nomi della Campania, probabilmente c’è stata sciatteria da parte di qualche organo periferico di governo. E’ vero che i tempi sono stati ristrettissimi, i candidati sono migliaia e il lavoro è delicato. Ma c’era bisogno di una maggiore capacità, da parte delle prefetture, di fornire con più immediatezza questi elenchi”.Sulla vicenda, è intervenuto anche il Premier Matteo Renzi che ha voluto dire la sua al riguardo, dichiarando:“Nelle liste per le regionali il Partito democratico non ha alcun impresentabile, lo dico con grande chiarezza”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.